Scuola Interregionale Animatori - Livello Approfondimento


Sabato 23 febbraio presso l'Istituto Angelo custode di Alessandria, si è svolta la Scuola Interregionale Animatori del Rinnovamento nello Spirito Santo, un livello di approfondimento per formare i prossimi responsabili che serviranno il RnS a livello diocesano e regionale nel prossimo quadriennio 2019-2023, nella quale sono convenuti 170 fratelli provenienti dalle diocesi di Piemonte, Valle D'Aosta e Liguria e alcuni sacerdoti che ne sono i consiglieri spirituali.


Tutta la scuola preparata e articolata alla luce del passo biblico: “Ciascuno, secondo il dono ricevuto, lo metta a servizio degli altri, come buoni amministratori della multiforme grazia di Dio” (1Pt 4, 10), viene riproposta in tutte le regioni italiane: la giornata di sabato è stata guidata da Salvatore Martinez, Presidente nazionale del Rinnovamento nello Spirito Santo, Mario Landi, Coordinatore nazionale del RnS, e Lorenzo Pasquariello, Membro del Comitato Nazionale di Servizio per L'Area Pastorale.


La mattinata è iniziata con una sentita Celebrazione Eucaristica presieduta dal S.E. Mons. Guido Gallese, nella quale il Vescovo è entrato nella profondità del Vangelo della Trasfigurazione (Mc 9,2-13) e ha incoraggiato fortemente i presenti a camminare nel Signore, senza lasciarsi bloccare dai propri fallimenti o dalle proprie fragilità, ma di guardare a Dio con fiducia, offrendo se stessi e lasciandosi guidare dallo Spirito Santo.


Successivamente è stata introdotta la prima relazione sul tema: 
Come il Santo che vi ha chiamati, diventate santi anche voi in tutta la vostra condotta” (1Pt 1,15) - Chiamati ad operare un discernimento spirituale soggettivo e oggettivo: si è riflettuto sul discernimento come dono di Dio, da chiedere a lui, a partire dalla Parola di Dio, dalla necessità di farsi guidare dai fratelli più anziani nel cammino e dalla figura del direttore spirituale; ma anche dai condizionamenti umani e culturali, dalla libertà o dalla chiusura interiore che influiscono sulla capacità di discernere.

Il tutto è stato seguito dalla condivisione plenaria.

 

La seconda relazione sul tema: “E’ parso bene allo Spirito e a noi” (Atti 15,28) - Chiamati ad operare un discernimento comunitario e carismatico. Nel servizio ad una comunità è importate sottomettersi al discernimento della stessa, che riconosce nelle persone la capacità di servire, la condotta di un vita coerente con il Vangelo, il carisma di guida dei fratelli, l'essere uomini e donne di comunione, lo slancio missionario nel dire Gesù e dare Gesù ad ogni uomo.


Entrambe le relazioni, così come il cammino che il RnS è chiamato a percorrere in questo tempo, sono costruiti in gran parte a partire dalle due esortazioni di Papa Francesco: “Gaudete ex exultate” e “Evangelii Gaudium”.
Il pranzo preparato dai gruppi della diocesi è stato per la giornata un segno di convivialità e accoglienza, che ha reso più familiare l'incontro tra fratelli di realtà e regioni diverse.

 

Nel pomeriggio, è stato presentato e approfondito il nuovo Statuto del RnS che sarà consegnato dal Card. Bassetti direttamente alla Convocazione Nazionale del 5–7 aprile a Rimini, seguito dalla condivisione plenaria.


Alla fine della giornata, in un tempo profondo di preghiera, è stato affidato al Signore il cammino del RnS e la disponibilità dei presenti a mettersi al servizio, offrendo se stessi come ha esortato il Vescovo,
suggellato dalle Parole:
Io sono l vite, voi i tralci. Chi rimane in me, e io in lui, porta molto frutto, perché senza di me non potete far nulla" (Gv 15,5) e ...non sia fatta la mia, ma la tua volontà (Lc 22,42).                                                               
D. Lumia

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now